15 Migliori Scarpe Da Corsa Per La Tendinite Peroneo Recensione 2021

Migliori scarpe da corsa per la tendinite peroneo & TOP 15 Recensioni Scarpe 2020

Nessuno di noi vuole che il nostro regime in carica subisca un danno.

Ancora di più, una ferita prevenibile.

Tendinite peroneo è una lesione che può essere incredibilmente debilitante per i corridori, con conseguente dolore all’esterno del piede e alla parte inferiore della gamba. Si verifica quando uno o entrambi i due tendini peronei si infiammano o si danneggiano.

Il trattamento comprende il riposo da tutte le attività che mettono sotto stress i piedi (purtroppo questo include la corsa), la glassa, il rinforzo e la fisioterapia.

Tuttavia, una volta che si è recuperato, o l’irritazione è lieve, si sarà ancora voler fare in modo che il problema non si ripeta o peggiorare.

Contenuti

Come scegliere le migliori scarpe da corsa per la tendinite peroneo?

Man Running on the RoadMan Running on the Road

Poiché la condizione è molto probabile che colpisca le persone con archi alti, le scarpe neutre, progettate per favorire la pronazione, saranno essenziali nella prevenzione della tendinite peroneo.

La tendinite peroneo è una condizione in cui un’alta caduta del tallone che incoraggia il colpo di tacco sarà in realtà una buona cosa. Il tallone che colpisce il tallone si traduce in un rotolo che favorisce la pronazione e che aiuta a togliere lo stress dalla parte esterna del piede dove si trovano i tendini peronei.

La corsa dell’avampiede o il colpo di piede è probabile che aggravi la tendinite peroneo, quindi questa è una condizione in cui non si raccomanda di seguire la via minimalista/barefo.

Come per qualsiasi infortunio, le proprietà di assorbimento degli urti della scarpa aiuteranno a ridurre ulteriormente lo stress, quindi saranno importanti scarpe con una buona quantità di ammortizzazione, in particolare in tutta l’intersuola.

Per riassumere, buone scarpe da corsa per la tendinite peroneo:

  • Neutro
  • Avere un’alta caduta del tallone (8-12mm)
  • Ben ammortizzata, soprattutto lungo la parte esterna della scarpa e nel tallone
  • Flessibile

Altre cose da tenere a mente

Una corsa più veloce è più probabile che aggravi i tendini peronei rispetto a una corsa più lenta, quindi se sei un velocista o ti piace includere l’allenamento ad intervalli nel tuo regime di corsa, sarai più a rischio.

Se vi state riprendendo dalla tendinite peroneo, conviene attenersi a una velocità di corsa più lenta fino a quando non siete sicuri che i vostri piedi siano tornati al 100%.

Se storicamente avete sofferto di uno sforzo alla caviglia, sarete a più alto rischio di sviluppare una tendinite peroneo, il che rende ancora più importante scegliere le scarpe giuste.

Infine, ci sono cose che si possono fare per rafforzare le caviglie se si è a rischio di tendinite peroneo, come gli esercizi con gli elastici. Queste sono spiegate bene in video come questo su YouTube.

E ora alcune grandi scelte per aiutarvi nel vostro cammino…

TOP 15 migliori scarpe da corsa per la tendinite peroneo 2020

Prima di tutto, le scarpe da uomo.

Scarpa da corsa Saucony Triumph ISO 4 Uomo

Rivedere: La Triumph ISO 4 è una scarpa neutra altamente ammortizzata, con una tomaia rivoluzionaria. La tomaia ISOFIT ridisegnata in questa 4 edition offre il massimo della calzata e del comfort, essendo più personalizzabile rispetto alla maggior parte delle altre, oltre ad adattarsi ai vostri piedi per tutta la corsa.

La tecnologia di ammortizzazione EVERUN di Saucony si estende per tutta la lunghezza dell’intersuola, mentre la scarpa è piacevole e flessibile, ideale per chi soffre di tendinite peroneo.

Un buon ritorno di energia dall’unità della suola significa che i vostri piedi non saranno sovraccarichi di lavoro a causa della lotta contro l’ammortizzazione non reattiva.

Pro

  • Intersuola altamente ammortizzata
  • Ben flessibile
  • reattivo
  • Durevole
  • Confortevole, soprattutto la parte superiore

Contro

  • La caduta di 8 mm potrebbe essere più alta
  • costoso

Da asporto

La Triumph ISO 4 è una scarpa top di gamma che vi trasporterà in modo affidabile per i lunghi chilometri, pur rimanendo confortevole e ammortizzata.

Il calo potrebbe essere più alto, ma se sei un solido attaccante del tallone, potrebbe non essere un problema.

Scarpa da corsa Asics Gel Cumulus 20 Uomo

Rivedere: Il Cumulus è una scarpa neutra molto ammortizzata, progettata per chi colpisce il tallone, e con i suoi 10 mm di caduta è quasi perfetta per chi soffre di tendinite peroneo.

La nuova FlyteFoam di Asics è un aggiornamento rispetto alla precedente schiuma EVA, essendo più leggera e più assorbente, il che non può che essere una buona cosa. L’imbottitura in gel nel tallone è ideale per gli attaccanti del tallone, mentre l’imbottitura complessiva è anche abbastanza reattiva per non sentirsi stanchi.

Infine, la durata di questa scarpa è affidabile e vale l’investimento a lungo termine.

Pro

  • Goccia da 10 mm
  • Molto ben ammortizzato
  • Tomaia in rete traspirante
  • reattivo

Contro

  • L’Asics tende a restringersi

Da asporto

Se vi piace quello che si sente quando si prova questa scarpa, allora queste potrebbero essere le migliori scarpe da corsa per la tendinite peroneo per voi.

Scarpa da corsa New Balance Foam Fresh Foam Zante v3 Uomo

Rivedere: Il Fresh Foam Zante è leggero e ben imbottito, essendo un’ottima scelta per i corridori neutrali.

È molto versatile, essendo abbastanza reattiva per gestire corse brevi e veloci e sufficientemente ammortizzata per le distanze più lunghe.

E ‘anche sorprendentemente resistente per una scarpa leggera e ammortizzata, che è un bonus aggiunto.

L’unico aspetto negativo dal punto di vista della tendinite peroneo è il basso calo. Tuttavia, se sei già un attaccante di mezzo metro e ti costringi a colpire il tallone non è la tua tazza di tè, allora una scarpa a caduta bassa che ticchetta tutte le altre caselle è la strada da seguire.

Pro

  • Peso leggero
  • Ben ammortizzato
  • reattivo
  • Calzata aderente e senza giunture nella parte superiore
  • Suola durevole

Contro

  • 6mm è una caduta bassa

Da asporto

Si tratta di una scarpa per gli attaccanti di metà piede con problemi di tendine peroneo che vogliono una scarpa leggera che permetta loro di correre velocemente pur rimanendo ammortizzata.

Scarpa da corsa Brooks Ghost 11 Uomo

Rivedere: Il Brooks Ghost è un altro affidabile neutro, scarpa ammortizzata che sarà una grande scelta per chi soffre di tendinite peroneo.

L’imbottitura è solida, costruita in schiuma di DNA Brooks con aggiunta di schiuma di DNA loft nel tallone. Questo, insieme alla goccia da 12 mm, la rende ideale per colpire il tallone.

Il crash pad segmentato garantisce un ampio assorbimento degli urti che, insieme all’intersuola scanalata, permette una flessibilità attraverso il colpo di piede, ideale per favorire la pronazione.

Pro

  • Goccia da 12 mm
  • Ben ammortizzato
  • reattivo
  • Blocco del tallone aderente
  • Traspirante superiore
  • Buona trazione

Contro

  • La parte superiore potrebbe avere più sostegno

Da asporto

Nel complesso, la Ghost 11 è una delle migliori scarpe da ginnastica per la tendinite peroneo con la giusta quantità di ammortizzazione in una scarpa neutra e confortevole.

Scarpe da corsa Nike Vomero 13 Uomo

Rivedere: Una scarpa estremamente popolare nella gamma Nike, il Vomero è una scarpa neutra, altamente ammortizzata, che mantiene una sensazione di elasticità e reattività sotto i piedi, pur resistendo a un certo chilometraggio.

L’ammortizzazione Air Zoom nel tallone è particolarmente adatta per chi colpisce il tallone, fornendo una confortevole quantità di ritorno di energia per tutta la durata della corsa.

In realtà, questa scarpa sarebbe quasi sprecata per i corridori dell’avampiede, che si perderebbero questa fantastica tecnologia.

Accoppiata alla flessibilità dell’unità di suola e alla goccia da 10 mm, questa scarpa fa tic tac con tutte le scatole per la tendinite peroneo.

Pro

  • Goccia da 10 mm
  • Conveniente
  • reattivo
  • Buona trazione
  • Flessibile

Contro

  • Potrebbe richiedere un po’ di rodaggio

Da asporto

Se siete disposti a fare chilometri per cominciare, il Vomero vi durerà a lungo come una scarpa versatile e altamente ammortizzata.

Scarpa da corsa Adidas Energy Boost 3 Uomo

Rivedere: L’Energy Boost 3 è un’altra scarpa neutra, ammortizzata e progettata per la corsa quotidiana. La schiuma Boost è ciò per cui si viene alle scarpe ammortizzate Adidas. È resistente, confortevole e reattiva.

L’unità della suola contiene un po’ più di struttura e stabilità rispetto alla scarpa idealmente flessibile e neutra che i supinatori con tendinite peroneo cercherebbero. Quindi, questa scarpa si adatta ad un corridore veramente neutro che non ha bisogno di un incoraggiamento extra per pronare.

La tomaia potrebbe causare problemi nelle corse più lunghe, dato che i rigidi rivestimenti in plastica sono un po’ implacabili, ma se si tende a ridurre le corse e la scarpa è comoda quando la si prova, allora un buon paio di calzini potrebbe fare un lungo cammino verso la realizzazione di questa scarpa.

Pro

  • Goccia da 10 mm
  • Aumentare l’ammortizzazione della schiuma
  • reattivo
  • Durevole
  • Il progetto superiore non è così confortevole come potrebbe essere

Contro

  • costoso
  • Un po’ sul lato rigido

Da asporto

Come per la maggior parte delle scarpe Adidas, si sta in parte pagando per l’etichetta, quindi è una scelta personale se si è disposti a farlo.

Ma a parte il prezzo, questa è una discreta scarpa neutra e ammortizzata.

Scarpe da corsa Nike Air Zoom Pegasus 35 Turbo da uomo

Rivedere: La Air Zoom Pegasus 35 Turbo (che nome, eh?) è una scarpa leggera che utilizza la nuova schiuma Nike Zoom X per garantire la massima ammortizzazione per il minimo peso.

Progettata per la corsa quotidiana che non vi appesantirà con una quantità eccessiva di struttura, questa scarpa si orienta verso un design minimalista, ma mantiene una caduta di buone dimensioni, il che la rende una buona opzione per chi soffre di tendinite peroneo e vuole una scarpa leggera.

Tuttavia, la corsa morbida lo rende più adatto per le corse di recupero più lente rispetto al lavoro di velocità.

Pro

  • Goccia da 10 mm
  • Peso leggero
  • La schiuma ZoomX fornisce un’imbottitura molto morbida
  • Suola durevole

Contro

  • costoso
  • Potrebbe essere più duraturo
  • Potrebbe essere più reattivo

Da asporto

Questa è una scarpa per chi vuole una scarpa leggera e neutra, con una buona quantità di ammortizzatori comodi per il recupero.

Scarpa da corsa New Balance 890 v6 Uomo

Rivedere: New Balances 890 v6 è una scelta valida per ogni corridore neutro.

La tomaia è una maglia ingegnerizzata molto confortevole che è proprio la giusta quantità di traspirante, flessibile e di supporto.

L’intersuola non è eccessivamente imbottita, ma è altamente reattiva, il che la rende una scarpa veloce e leggera.

La caduta di 6 mm è bassa, ma come per l’altra scarpa NB, se sei già un attaccante di mezzo piede e il passaggio al tallone non è sulle carte, allora questo potrebbe funzionare per voi.

Pro

  • Tomaia in rete traspirante
  • Leggero
  • reattivo
  • Ammortizzazione RevLite

Contro

  • Goccia da 6 mm

Da asporto

Un solido tuttofare con un po ‘meno goccia che sarebbe ideale per la tendinite peroneo, ma questa è una scarpa così versatile e di buona qualità che vale la pena dare un’occhiata.

Ora, finalmente – il tempo per le migliori scarpe per la tendinite peroneo per le donne.

Scarpa da corsa Brooks Glycerin 16 Donna

Rivedere: La Brooks Glycerin è una delle migliori opzioni sul mercato per chi soffre di tendinite peroneo.

Si tratta di una scarpa estremamente ben ammortizzata, neutra, abbastanza flessibile da consentire una pronazione naturale pur essendo aderente e confortevole.

È una scarpa molto affidabile, ben progettata, in grado di gestire qualsiasi distanza, ma che brilla soprattutto sulla distanza della maratona. La nuova schiuma DNA Loft di Brooks è una versione più leggera del DNA dritto, che incorpora sacche d’aria e gomma per mantenere la reattività.

E proprio quando sembra che queste scarpe non potrebbero ottenere di meglio per la gestione della tendinite peroneo, l’incorporazione della gomma HPR Plus nel tallone della suola rende queste scarpe particolarmente buone per colpire il tallone.

Pro

  • Molto molto molto imbottito
  • Goccia da 10 mm
  • Flessibile
  • Respirabile
  • reattivo
  • Buona trazione
  • Durevole
  • Più leggero delle versioni precedenti

Contro

  • Forse nessuno!

Da asporto

Il Brooks Glycerin spunta tutte le caselle e sono probabilmente le migliori scarpe da corsa per prevenire la tendinite peroneo, essendo perfetto per gli attaccanti del tallone con una quantità impressionante di ammortizzazione e di essere abbastanza flessibile per incoraggiare la pronazione naturale.

Scarpa da corsa Asics Gel Nimbus 20 Donna

Rivedere: Il Nimbus è l’equivalente neutro altamente ammortizzato e neutro della glicerina della Asics. Progettato per gli attaccanti del tallone con un’alta caduta di 13 mm e un’imbottitura in gel nel tallone, il Nimbus fornisce una corsa ferma e di sostegno.

L’intersuola include la nuova tecnologia Flytfoam di Asics che dichiara di essere più leggera del 55%, fornendo un’ammortizzazione adattiva e reattiva. Il Nimbus è un po’ più pesante nel suo supporto strutturale rispetto ad altre scarpe neutre, il che potrebbe essere una buona cosa se si hanno i piedi deboli.

Pro

  • Ben ammortizzato
  • Raccordo superiore aderente
  • reattivo
  • Goccia da 13 mm

Contro

  • Più stabilità della maggior parte delle scarpe neutre

Da asporto

Nel complesso la Nimbus è una scarpa solida e affidabile che rimarrà ammortizzata e di supporto sulle lunghe distanze.

Potrebbe non essere l’opzione migliore se si dispone di archi molto alti e si tende a supinare, ma sarebbe adatto a chi ha un leggero sovrapronazione.

Scarpa da corsa Mizuno Wave Rider 21 Donna

Rivedere: La scarpa neutra più popolare di Mizuno, la Wave Rider 21 è un’ottima scelta per chi soffre di tendinite peroneo, grazie al suo design flessibile e ben ammortizzato con un’ampia goccia di 12 mm per colpire il tallone.

L’imbottitura in schiuma U4ic ha una sensazione di fermezza che, combinata con la piastra ondulatoria in plastica nell’unità della suola, si traduce in una corsa molto reattiva ed elastica, ideale per distanze e tempi di percorrenza più brevi. La tomaia è altrettanto ben progettata, essendo un doppio strato e una rete senza cuciture che è molto traspirante.

Pro

  • Ben ammortizzato
  • Goccia da 12 mm
  • Flessibile
  • Conveniente
  • Respirabile

Contro

  • L’ammortizzazione può sembrare un po’ dura su distanze molto lunghe

Da asporto

Adeguatamente ammortizzata, flessibile e reattiva, la Wave Rider è una buona scarpa neutra solida che andrebbe bene per chi soffre di tendinite peroneo.

Scarpa da corsa Adidas Adizero Boston 6 Donna

Rivedere: L’Adizero Boston 6 ha molto da fare. L’ammortizzazione Boost da sola è sufficiente ad attirare l’attenzione, ma questa scarpa riesce anche ad essere molto leggera, molto reattiva e molto confortevole.

Un’ottima scarpa per la corsa a tempo e le gare più lunghe, la caduta di 10 mm e il design neutro lo rendono una buona opzione per la tendinite peroneo.

Si sente solido sotto i piedi, quindi se stai cercando una scarpa dove l’imbottitura è evidente, allora è meglio la Glicerina, il Cumulo o il Trionfo. Tuttavia, il peso leggero in combinazione con l’intersuola Boost e la tomaia in maglia a maglia aggiornata rendono una scarpa molto confortevole che non dovrebbe essere trascurata.

Pro

  • Goccia da 10 mm
  • Leggero
  • Ammortizzazione di spinta
  • Veloce e reattivo
  • Grande trazione
  • Aggiornamento della maglia a maglia superiore

Contro

  • Non disponibile in larghezze maggiori

Da asporto

Una scarpa più solida e leggera, che si sente veloce e che è ancora più che adeguatamente ammortizzata, ma che alla fine si adatta meglio ai corridori con i piedi stretti.

Nuova scarpa da corsa da trail running 610 V5 da donna Balance

Rivedere: Solo per aggiungere una scarpa da trail nel mix, e una con opzioni di calzata più ampia, la New Balance 610 V5 è una scarpa fantastica per la tendinite peroneo.

Si tratta di una scarpa neutra, molto ben ammortizzata, con un’eccellente trazione e una caduta di 12 mm. Profonde scanalature di flessione nella suola favoriscono la flessibilità per un colpo di piede naturale, mentre il crash pad ABZORB fornisce un’ammortizzazione di prima classe e ACTEVA LITE fornisce un’ammortizzazione reattiva.

Pro

  • Ammorbidito
  • reattivo
  • Durevole
  • Flessibile
  • Goccia da 12 mm

Contro

  • La calzata sarà troppo larga per i piedi stretti

Da asporto

Queste scarpe faranno in modo che la vostra tendinite peroneo non vi impedisca di colpire i sentieri e sono anche un’ottima scelta per le persone con i piedi più larghi.

Scarpa da corsa Asics Gel Venture 6 Donna

Rivedere: La Gel Venture 6 è una scarpa da trail running molto affidabile di Asics, che soddisfa tutti i requisiti per la tendinite peroneo con la sua ampia ammortizzazione, il supporto per la sottopronazione e una caduta di 10mm.

L’ammortizzazione in gel riduce l’assorbimento degli urti e favorisce una transizione fluida dal tallone alla punta, mentre la Asics High Abrasion Rubber si traduce in una suola resistente e reattiva.

Pro

  • Imbottitura in gel
  • Goccia da 10 mm
  • Soletta estraibile
  • Suola durevole
  • Grande trazione

Contro

  • Sul lato pesante

Da asporto

Ideale per i trail runner con archi alti, che forniscono molta trazione e ammortizzazione.

Coesione femminile Saucony 11 Scarpa da corsa

Rivedere: Questa è la scarpa per coloro che non vogliono che la loro scelta di scarpe da corsa rompa il banco. La Saucony Cohesion spunta tutte le caselle per la tendinite peroneo senza essere costosa o appariscente.

È una scarpa ben ammortizzata, neutra, con una goccia di 12 mm. Il plantare in schiuma a memoria di forma REACT2U si adatta al piede per un comfort e una stabilità extra attraverso il colpo di piede, mentre un’intersuola in schiuma standard fornisce l’ammortizzazione.

Pro

  • Molto conveniente
  • Comodo letto per i piedi
  • Suola in gomma resistente
  • Flessibile
  • Ammorbidito
  • Goccia da 12 mm

Contro

  • L’ammortizzazione non sarà così durevole come i modelli di migliore qualità

Da asporto

Non c’è niente di appariscente o altamente tecnologico in questa scarpa, ma ha tutti i giusti criteri per la tendinite peroneo.

Quindi, farà bene il lavoro con l’unico svantaggio di avere una durata di vita più breve rispetto a una scarpa più costosa.

Questo riassume la lista di alcuni grandi esempi delle migliori scarpe da corsa per la tendinite peroneo. Ci dovrebbe essere qualcosa per tutti.

Non esitate ad abbonarvi e a commentare qui sotto.

Annett Fiedler

Written by

Ciao! Mi chiamo Annett Fiedler e sono una fanatica di FITNESS confessata! Mi piace tenermi in forma, ma capite che l'esercizio fisico non è sicuramente la tazza di tè di tutti gli altri! Il mio sogno è che le mie informazioni sul fitness e gli allenamenti a casa per principianti scatenino in tutti voi l'amore per il fitness.