Essenziale Per La Marcia Invernale – Essere Pronti Per Il Freddo

Inverno Running Gear Essentials – Essere pronti per il freddo

Avere il giusto equipaggiamento per la corsa invernale fa un’enorme differenza per potersi divertire a correre in inverno.

In questo articolo, saprete quale attrezzatura andare a prendere e quale evitare quando farete shopping in questo periodo di vacanza (anche se è per voi stessi!).

Se avete letto il nostro articolo sui consigli per la corsa invernale di qualche giorno fa, sapete quanto può essere importante l’attrezzatura giusta, soprattutto in inverno, quindi ecco i nostri articoli essenziali per la corsa invernale.

runner at cold snowy weatherrunner at cold snowy weather

Contenuti

Iniziamo con i preferiti di tutti. Scarpe!

Scarpa da corsa Brooks Ghost 11

Recensione: Il fantasma di Brooks è da anni una delle scarpe da corsa più vendute. È stato anche selezionato come Runner’s World Editor’s Choice per le scarpe da corsa nel 2020.

Ci sono delle ottime ragioni per questo. Con la sua Intersuola BioMoGo DNA and dna loft morbidezza, la scarpa è comoda e reattiva.

Ma in inverno, non è necessario solo essere comodi e reattivi. Avete bisogno di una scarpa che rimanga asciutta e che eviti di scivolare in condizioni di ghiaccio o neve.

Volete sentire la notizia?

Questa scarpa supera il test a pieni voti.

Il Fantasma 11 Cuscinetto d’arresto segmentato Assorbe gli urti, migliora le transizioni da tallone a punta e non scivola in condizioni moderatamente ghiacciate o nevose. È una scarpa eccellente per tutte le condizioni.

L’unico aspetto negativo è che questa scarpa non è costruita per i super estremi. Un tocco sotto lo zero? Un po’ di neve/ghiaccio? Va bene. Ma se correte in Siberia nel cuore dell’inverno, considerate una scarpa diversa.

Pro

  • Ammortizzato.
  • Reattivo.
  • Conveniente.
  • Durevole.
  • Bello da vedere.
  • Runner’s World Editors Choice.

Contro

  • Alta goccia intersuola.
  • Scarpa più pesante.
  • Non costruito per condizioni estreme.

Da asporto

Il nostro grado: A- (ideale per condizioni moderate).

altra lone peak 3.0 neoshell running shoe 3.0

Recensione: altra sta lentamente trasformando il suo marchio in un nome familiare nella corsa. Certamente non è mainstream come New Balance, Brooks, o Asics, ma altra ha trovato una nicchia nell’edilizia per le condizioni estreme.

Come?

Gli ultramaratoneti e altri corridori con simili attacchi di follia hanno trovato la loro casa nel marchio altra . Il Lone Peak 3.0 Neoshell è costruito appositamente per affrontare l’estremo.

La neve? Fango? Ditene uno, questa scarpa può reggere.

Il sito neoshell polartec che altra utilizza all’esterno è impermeabile ed è eccezionale nel tenere la scarpa lontana dalla letame e nel rimanere ferma e resistente in condizioni difficili.

Ma, mentre la scarpa è eccezionale in condizioni invernali fredde e umide, ha lo svantaggio di non essere in grado di gestire bene le condizioni estive. Se il tempo è caldo, aspettatevi che i vostri piedi siano molto caldi molto rapidamente.

Pro

  • Impermeabile.
  • Duro.
  • zero drop.
  • Largo.
  • Stabile.
  • Costruito per l’Estrema Bagnata/Freddo.

Contro

  • Molto caldo.
  • Non carina.
  • Non economici.

Da asporto

Il nostro grado: A- (ideale per condizioni estreme).

Scarpa da corsa Saucony Ride 8 GTX

Recensione: Saucony produce scarpe di qualità da molti anni e la Ride 8 GTX non fa eccezione. Questa scarpa è più leggera sia della Ghost 11 che della Lone Peak 3.0. Questo la rende una scarpa migliore per gli sforzi più difficili come le gare a tempo o anche più lunghe.

La scarpa sostiene di essere impermeabile con il gore flex E abbiamo scoperto che funziona bene, ma non è efficace come l’impermeabilizzante Polartec che si trova nel Lone Peak 3.0.

Ecco cosa abbiamo trovato.

La scarpa non è così resistente come la Ghost 11, ma questo è probabilmente dovuto al fatto che la scarpa è costruita più leggera e con più rigidità (il che la rende migliore per gli sforzi più veloci) rispetto alla Ghost 11 o Lone Peak 3.0

Questa scarpa è fatta per le condizioni stradali moderate, ma può fare un po’ fatica in fuoristrada o in condizioni più estreme.

Pro

  • Trainer leggero.
  • Reattivo.
  • Moderatamente impermeabile.
  • Ottimo per la strada.
  • Aspetto robusto.

Contro

  • Non costruito per condizioni estreme.
  • Decisamente costoso.
  • Non super resistente.

Da asporto

Il nostro grado: B (una scelta forte per i corridori che corrono davanti al gruppo in condizioni moderate).

Avanti il prossimo, Giacche!

Giacca Salomon Bonatti

Recensione: Questa giacca è dolce! Non solo è impermeabile e antivento, ma è anche calda e leggera.

Che altro?

Adoriamo il fatto che la giacca sia traspirante e abbia un cappuccio per tenere la pioggia fredda lontana dalla testa e dal collo. È anche super leggera e si ripiega nella tasca sul petto.

Il sito Salomon Skin Dry Avanzato La tecnologia fa un ottimo lavoro per mantenervi asciutti sia dalla pioggia che dal vostro sudore.

L’unico aspetto negativo potrebbe essere la calzata. Se avete un busto più lungo o più largo, può essere un po’ stretto o piccolo. È anche una giacca costosa.

Pro

  • Impermeabile.
  • Antivento.
  • Super Leggero.
  • salomone pelle secca avanzata.
  • Traspirante.
  • Cappuccio.

Contro

  • Costoso.
  • Costruita per Skinny Runners con torsi corti.

Da asporto

Il nostro grado: A (Ideale per i corridori in tutte le condizioni invernali, se si adatta).

Nuova giacca Packable Balance Reflective

Recensione: In un periodo dell’anno in cui la luce del giorno è scarsa e la sicurezza è una priorità, il Nuova giacca Packable Balance Reflective brilla (letteralmente), assicurandovi di essere visibili sulle strade.

La giacca ha un ottimo aspetto ed è resistente sia al vento che all’acqua. E ‘abbastanza spesso per tenervi al caldo in sub-congelamento temperature, ma abbastanza leggero per tenervi in movimento al vostro ritmo obiettivo.

L’unico problema?

Il nostro più grande problema con questa giacca è la mancanza di un cappuccio, che potrebbe esporre la testa e il collo alla pioggia che può finire in ammollo attraverso il resto del corpo se non si sta attenti.

Lo consigliamo per il freddo e al buio, ma la mancanza del cappuccio rende difficile la scelta nelle piogge invernali.

Pro

  • Altamente riflettente.
  • Luce.
  • Caldo.
  • Buona vestibilità.
  • Prezzi ragionevoli.

Contro

  • Opzioni di colore minime.
  • Senza cappuccio.

Da asporto

Il nostro grado: B+ (Ideale per il freddo e il buio, non per la pioggia).

Giacca a baldacchino Brooks

Recensione: Questa giacca si è fatta un nome sulle spalle di des linden come ha vinto la maratona di Boston del 2018.

Cosa ne vale la pena?

Non solo la giacca ha un ottimo aspetto, ma fa anche un buon lavoro per tenervi caldi e asciutti in condizioni avverse.

Questo pezzo di attrezzatura da corsa invernale potrebbe non essere l’opzione ideale per una bufera di neve o una pioggia torrenziale, in quanto abbiamo scoperto che l’impermeabilizzazione non è perfetta, ma il Canopy fa un buon lavoro, come la scarpa Ghost 11 della stessa azienda, di essere una scelta forte per condizioni moderate.

Combinate questo con una buona durata e un prezzo ragionevole, e vi consigliamo vivamente questa giacca.

Pro

  • Conveniente.
  • Attraente.
  • Traspirante.
  • Imballabile.
  • Resistente al vento e alla pioggia.

Contro

  • Non è impermeabile al 100%.
  • Non eccellente in condizioni estreme.

Da asporto

Il nostro grado: B (ideale per condizioni invernali moderate).

Passiamo alla calzamaglia!

Prima di iniziare, dobbiamo essere chiari sul fatto che i collant da corsa invernali sono sia per le donne che per gli uomini.

Non mi credete?

Guardate un allenamento da qualsiasi elite che corre in condizioni di freddo. Non importa quale sia il loro sesso, indossano la calzamaglia.

Sotto l’armatura ColdGear Armature Compression Leggings

Recensione: Li abbiamo provati qualche settimana fa e sono diventati rapidamente i nostri collant da corsa invernali preferiti.

Questi collant leggeri ti tengono asciutto, evitano gli sfregamenti e ti tengono al caldo. Anche i nostri maschi li amavano, lamentandosi del fatto che la maggior parte dei collant da corsa invernali limitano troppo il movimento, ma questi permettevano di avere una gamma completa di movimento pur rimanendo caldi.

Volete sentire la notizia?

Ecco perché questi collant sono stati selezionati come “Best Men’s Winter Running Gear 2020”.

Le abbiamo provate a temperature sotto zero, ma sono un po’ più sottili di altri collant e potrebbero non essere l’ideale se la temperatura scende sotto lo zero.

Pro

  • Ottimo raggio d’azione.
  • Traspirabilità.
  • Asciutto.
  • Caldo.
  • Buona vestibilità.
  • Confortevole.
  • Anticiclo.
  • Conveniente.

Contro

  • Può essere meno dell’ideale per il subcongelamento.

Da asporto

Il nostro grado: A (Ideale per qualsiasi corsa tra i 40 e i -10 gradi Farenheit).

Nuovo equilibrio termico stretto

Recensione: Questi collant fanno un ottimo lavoro di equilibrio tra mobilità e calore. Il tessuto NB Heat aiuta a rimanere asciutti e caldi in condizioni invernali. Questi collant hanno anche una striscia riflettente sul davanti, sui lati e sul retro delle gambe, che permette di essere visibili da tutti i lati.

Questi collant hanno anche una buona tasca sul lato, con molto spazio per un telefono o un portafoglio.

Che altro?

Una cerniera sul lato della parte inferiore della gamba è una grande caratteristica per aiutare a prendere questi collant su e giù facilmente. Questo, insieme a una coulisse intorno alla vita, è un grande aiuto per garantire che il collant si adatti bene.

Tutto sommato, questi collant sono ottimi per le condizioni invernali. Hanno un po’ meno mobilità dei loro concorrenti Under Armour, ma sono belli, resistenti e traspiranti.

Pro

  • mobile.
  • Riflettente.
  • Bello da vedere.
  • Durevole.
  • Caldo.
  • Tasca per le gambe.
  • Rimane asciutto.

Contro

  • Un tocco di costoso.

Da asporto

Il nostro grado: A- (ideale per temperature più fredde).

nike run shield tech running tights

Recensione: Se si corre costantemente a temperature vicine o inferiori allo zero gradi Fahrenheit, questi collant sono eccellenti. Sono spessi, traspiranti e permettono un buon raggio di movimento considerando quanto sono caldi.

Ci piace il design relativamente semplice, nero con lo swoosh Nike sopra il ginocchio (quello degli uomini ha una striscia riflettente su ogni stinco) e le cerniere a lato del polpaccio per facilitare la salita e la discesa.

C’è di più.

Un altro enorme vantaggio è la cintura minima sia per gli uomini che per le donne. Questo mantiene questi collant più leggeri e più comodi pur rimanendo sul posto per molti chilometri alla volta.

L’aspetto negativo più grande, come è comune in Nike, è che questi collant sono molto costosi.

Pro

  • Estremamente caldo.
  • Traspirante.
  • Luce.
  • Gestisce bene l’umidità.
  • comodo.
  • La cerniera lampo del polpaccio.
  • Design minimalista.

Contro

  • Un prezzo decisamente eccessivo.
  • Un po’ restrittivo.

Da asporto

Il nostro grado: B- (Ideale se non avete un budget limitato).

Ora, Calzini!

Per la nostra selezione abbiamo selezionato solo calze tagliate dall’equipaggio. Abbiamo trovato che questa è la lunghezza più popolare per i corridori invernali, poiché bilancia il calore con il comfort.

Alcuni corridori amano i calzini alti al ginocchio, soprattutto nei mesi invernali, ma mentre sono più evidenti, sono anche meno comuni.

Calzini DeFeet Woolie Boolie

Recensione: Defeet sostiene di essere un’azienda di ciclismo, ma abbiamo trovato che i loro calzini sono eccellenti anche per la corsa.

Parte di questo è dovuta alla differenza di temperatura tra la corsa e il ciclismo. A causa delle velocità più elevate che si verificano mentre si va in bicicletta, i calzini da ciclismo devono essere più spessi e caldi, pur garantendo la mobilità e il comfort che ci aspettiamo dai calzini da corsa.

Perché li amiamo?

Queste calze fanno un eccellente lavoro di gestione dell’umidità, pur rimanendo calde e durevoli nelle corse più fredde. Questo è il motivo per cui chiamiamo il Woolie Boolie il “Best Women’s Winter Running Gear 2020”.

Il più grande svantaggio? Non è economico, ma è il miglior calzino che abbiamo testato.

Pro

  • Caldo.
  • Lana.
  • Traspirazione dell’umidità.
  • Buona mobilità.
  • Molto resistente.
  • Opzioni di colore divertenti.

Contro

  • Costoso.

Da asporto

Il nostro grado: A- (Ideale per qualsiasi condizione, se si dispone di denaro contante).

Calzini da corsa per il freddo Drymax

Recensione: L’unico calzino di questa lista fatto intenzionalmente per correre, questi calzini sono eccellenti. Hanno un triplo strato di isolamento sul davanti, un supporto ad arco sul fondo e un tallone a Y sul retro.

Il lato negativo?

Non gestiscono bene l’umidità così come la Woolie Boolie Boolie di Defeet e l’imbottitura in più a volte può sembrare un po’ scomoda, ma fanno comunque un ottimo lavoro per stare al caldo e all’asciutto in condizioni invernali.

Questi calzini hanno anche una grande mobilità e con numerose opzioni di colore, possono essere abbinati a qualsiasi abbigliamento invernale.

Pro

  • Isolamento.
  • supporto dell’arco.
  • Buona vestibilità.
  • Rimanere asciutti.
  • mobile.
  • Opzioni di colore.

Contro

  • Potrebbe rimanere più asciutto.
  • Troppa imbottitura.

Da asporto

Il nostro grado: B+ (una grande opzione di corsa invernale!).

Smartwool Hike Calze da equitazione medie

Recensione: Questi calzini sono super caldi e sono un’ottima aggiunta alla vostra collezione di abbigliamento da corsa invernale. Amiamo l’equilibrio tra l’imbottitura e il calore e sono eccellenti nel mantenere le dita dei piedi calde nelle fredde discese invernali.

Cosa c’è di strano?

Sono calzini tecnicamente “da escursione”, ma li abbiamo inclusi qui perché sono molto più caldi della maggior parte dei calzini da corsa, pur rimanendo mobili e abbastanza versatili per una corsa.

Il più grande svantaggio è la mancanza di tecnologia per l’assorbimento dell’umidità. Anche se sono “multiuso” e “costruiti per l’escursionismo”, non sono ottimi se i vostri piedi tendono a sudare molto.

Pertanto, li raccomandiamo su piste molto fredde a un ritmo facile. Tuttavia, se avete intenzione di correre abbastanza forte da farvi una sudata, vi raccomandiamo di scegliere una delle due opzioni precedenti.

Pro

  • Prezzo ragionevole.
  • Molto caldo.
  • Supporto Arcobaleno incorporato.
  • Prodotto negli U.S.A.
  • Buona ammortizzazione.

Contro

  • Non può gestire condizioni molto umide.
  • A volte troppo caldo.

Da asporto

Il nostro grado: B (Ideale per condizioni di asciutto ed estremamente freddo).

Ora parliamo degli accessori

Copricapo robusto Running Beanie

Recensione: Questo berretto è stato nominato “Best Winter Running Hat” da Runner’s World nel 2018. Siamo d’accordo.

Non solo il berretto è super conveniente, ma è anche leggero ed elastico per adattarsi bene a qualsiasi testa.

La nostra parte preferita sono le numerose opzioni di colore, tra cui l’arancione brillante e il giallo per aiutare la visibilità e la sicurezza durante l’inverno.

Il berretto Tough Headwear va benissimo anche con l’umidità ed è abbastanza sottile da poter essere indossato sotto un cappello più spesso se le condizioni diventano troppo estreme.

Inoltre, se finisce per scaldarsi troppo, il berretto è abbastanza piccolo da poter essere indossato facilmente nella tasca di una giacca da corsa, di un collant da corsa o anche da infilare nella cintura.

Pro

  • Leggero.
  • Caldo.
  • Elastico.
  • Rimane asciutto.
  • Sottile.
  • Piccolo.
  • Facile da togliere.
  • Colori sicuri.
  • Conveniente.

Contro

  • Nessuno!

Da asporto

Il nostro grado: A+ (Ideale per ogni giorno che richiede un po’ di calore in più).

berretto adidas paramount

Recensione: Vi starete chiedendo perché Adidas, uno dei più grandi marchi nel settore della corsa, non ha ancora fatto breccia nella nostra lista.

Onestamente? Non amiamo le loro scarpe da corsa invernali.

Sono uno dei nostri marchi preferiti per l’estate, ma non sono così specializzati a fare grandi scelte invernali.

Questo cappello è un’eccezione.

Perché?

L’berretto adidas paramount fa un ottimo lavoro per essere un berretto da corsa di basso profilo. A differenza di tutti gli articoli di questa lista, indossarlo in giro per la città è perfettamente normale. Diamine, se fa abbastanza freddo, potresti anche indossarlo al lavoro.

Offre anche abbastanza riflettività per essere viste, ma non troppo per essere pazzi.

Anche l’aspetto del suo stile di vita non gli impedisce di essere bravissimo a tenere la testa al caldo quando fa freddo. I filati Adidas ClimaWarm sono brillanti per trattenere il calore e rimanere asciutti.

Anche se non lo raccomandiamo in caso di acquazzone, questo cappello è ottimo per gestire la pioggia leggera o una buona quantità di sudore.

L’unico aspetto negativo è che il cappello è un po’ più costoso della concorrenza.

Pro

  • Non solo un cappellino da corsa.
  • ClimaWarm lo mantiene caldo e asciutto.
  • Sembra fantastico.
  • Riflettente.

Contro

  • Un tocco costoso.

Da asporto

Il nostro grado: B+ (Ideale per qualsiasi giorno della settimana, a meno che il vostro budget non sia limitato).

seirus Innovation Hyperlite All Weather Polartec Glove con tecnologia Sound Touch

Recensione: Ok. Questo era un boccone. Nonostante il titolo troppo lungo, questo guanto da seirus è assolutamente fantastico.

Abbiamo provato i guanti da corsa per anni e non abbiamo mai trovato guanti che siano caldi, mobili, che stiano asciutti al freddo, che abbiano un bell’aspetto e che ci permettano di usare i nostri telefoni senza toglierli.

Questa lo fa.

Con questo guanto leggero potrete comunque allacciarvi le scarpe, chiudere la giacca con la cerniera, usare il telefono o fare qualsiasi altra cosa che un guanto più spesso rende difficile da fare.

Le dita rimarranno calde e asciutte anche in caso di forte acquazzone.

Una delle parti più sottovalutate di questo guanto è la “manica” estesa per il polso. Questo permette di infilare i guanti in una camicia o in una giacca a maniche lunghe in una giornata fredda e persino di legare l’orologio sopra di essa per assicurarsi che le dita rimangano isolate e calde.

La grande novità?

Queste sono le ragioni per cui questo guanto di seirus è il nostro miglior abbigliamento da corsa invernale 2020.

Pro

  • Confortevole.
  • Caldo.
  • Rimane asciutto.
  • Tecnologia Sound Touch.
  • mobile.
  • Buona vestibilità.
  • Conveniente.

Contro

  • Troppo lungo di un nome!

Da asporto

Il nostro grado: A+++ (Ideale. Punto.).

Nuovo guanto da corsa leggero Balance

Recensione: Questi guanti sono un’ottima opzione leggera per condizioni moderate. Sono elastici e traspiranti e ci piace la consistenza dei palmi delle mani che aiuta a mantenere ciò di cui abbiamo bisogno.

La tecnologia touch sul pollice e sull’indice è stata utile anche per i nostri telefoni. Tuttavia, non funzionavano bene quando erano bagnati.

I nostri pensieri?

In generale, questi guanti sono un’opzione conveniente da aggiungere alla vostra collezione di running invernale, ma potrebbero non essere la scelta migliore quando piove.

Pro

  • Elastico.
  • Traspirante.
  • Luce.
  • Conveniente.
  • toccare la tecnologia.
  • Palma strutturata.

Contro

  • Non grande sotto la pioggia.
  • Non è fantastico nel freddo estremo.

Da asporto

Il nostro grado: B+ (ideale per un corridore con un budget).

Scaldamuscoli termici LAMEDA

Recensione: Con gli scaldamuscoli per le braccia l’obiettivo è semplice. Caldo. Il. Le braccia. Sembra ovvio, no?

Eppure così tante marche fanno pagare una cifra ridicola per cose inutili. Ecco perché ci piacciono queste. Mantengono il tutto semplice.

Ecco l’accordo.

Questi manicotti per le braccia sono convenienti e fanno il loro lavoro. Respirano bene, rimangono in posizione e sono facili da sfilare se necessario. Ci piacciono anche i trecentosessanta gradi di riflettività.

Li raccomandiamo vivamente.

Pro

  • Mantiene le braccia calde.
  • Traspirante.
  • Riflettente.
  • Rimanere in posizione.
  • Conveniente.
  • Leggero.
  • Piccolo.

Contro

  • Troppo logo.

Da asporto

Il nostro grado: A- (Ideale se il logo non ti disturba).

Speriamo che vi sia piaciuta la nostra recensione del nostro abbigliamento da corsa invernale preferito per la stagione invernale 2020.

Per maggiori informazioni, iscrivetevi alla nostra newsletter e rimanete sintonizzati sul nostro sito web.

A presto!

Annett Fiedler

Written by

Ciao! Mi chiamo Annett Fiedler e sono una fanatica di FITNESS confessata! Mi piace tenermi in forma, ma capite che l'esercizio fisico non è sicuramente la tazza di tè di tutti gli altri! Il mio sogno è che le mie informazioni sul fitness e gli allenamenti a casa per principianti scatenino in tutti voi l'amore per il fitness.