Guida Yoga Per Principianti – Dalle Pose Alla Pulizia Del Tappeto

La guida completa allo Yoga per principianti – Dalla posa alla pulizia del materasso

Yoga, ne abbiamo tutti sentito parlare.

È stato preso d’assalto da Instagram ed è stato mercificato in un’industria multimilionaria, al punto che la maggior parte delle persone associa lo yoga con leggings colorati e costosi studi yoga.

Over 27 milioni La gente praticava lo yoga solo negli Stati Uniti nel 2017.

Ma cos’è lo yoga, in realtà, ed è per te?

yoga at homeyoga at home

practice yoga at homepractice yoga at home

Yoga è una parola che comprende una vasta gamma di pratiche spirituali, religiose, fisiche e mentali che hanno avuto origine come parte della filosofia indù nell’antica India.

In genere comprende varie forme di meditazione, impegni a vivere all’interno di un certo regno di valori nella vita di tutti i giorni, esercizi di respirazione e la pratica regolare di una serie di posture al ritmo del respiro.

Richiede disciplina mentale, equilibrio, flessibilità e forza.

Al giorno d’oggi, le posture, o asanas I corsi di yoga sono stati adottati dal mondo occidentale con entusiasmo, soprattutto per i loro benefici fisici, anche se molti praticanti diventano anche studenti dei più ampi insegnamenti che lo yoga comprende.

Di conseguenza, lo yoga oggi di solito significa una lezione di circa un’ora di durata, con un insegnante che guida gli studenti attraverso varie posture, dando indicazioni per il corretto allineamento e la respirazione.

I puristi diranno che molte delle forme di yoga praticate oggi in Occidente non sono in realtà yoga.

Tuttavia, se le vostre intenzioni sono di fare qualcosa di buono per il vostro corpo, non avete intenzione di fare del male a nessun altro, e vi presentate sul vostro tappetino impegnandovi a fare del vostro meglio in ciascuna delle posture senza giudicare voi stessi, allora benvenuti nello yoga!

Questo articolo spiegherà tutto ciò che un principiante completo deve sapere sullo yoga prima di iniziare.

Nell’ultima sezione, ho incluso anche 6 fantastiche opzioni per i tappetini yoga, l’unico pezzo veramente essenziale dell’attrezzatura yoga di cui avete bisogno per iniziare il vostro viaggio yoga.

CAPITOLO 1:

Un po’ di storia


yoga classyoga class

Lo yoga è diventato sempre più mercificato nel corso dei pochi decenni da quando i primi tappetini yoga prodotti sono stati lanciati sul mercato negli anni ’80.

Di conseguenza, molte persone pensano allo yoga come a una semplice routine di stretching fisico e di rafforzamento.

Tuttavia, lo yoga è molto, molto di più, e può essere utile e interessante sapere un po’ da dove viene.

Lo yoga è prima referenziato nei Veda, antiche scritture indiane che risalgono al 1500 a.C., ma in quei primi tempi il termine aveva un significato molto diverso.

Inizio asanas o le pose yoga si pensa che abbiano avuto origine da cerimonie sacrificali condotte dai primi sacerdoti vedici.

Più tardi, nell’Indù e nel Buddismo, lo yoga è arrivato a rappresentare pratiche più meditative e spirituali.

Nel corso del tempo si è evoluto fino a diventare lo yoga che oggi conosciamo e amiamo, che si concentra principalmente sul movimento fisico e sull’allineamento con il respiro.

Le moderne concezioni dello yoga consistono tipicamente in 8 arti o i principi che compongono il percorso di 8 volte. Questi sono:

  • yama che si occupa di integrità, onestà e non violenza (la ragione per cui la maggior parte degli yogi diventa vegetariana).
  • niyama si concentra sull’autodisciplina nel corpo e nella mente.
  • asana descrive la pratica fisica delle asana yogiche o delle posture.
  • pranayama è un efficace controllo del respiro.
  • pratyahara comporta un’introspezione mirata e un disegno lontano dai sensi.
  • dharana è la pratica della concentrazione che apre la strada alla meditazione.
  • dhyana è la meditazione.
  • samadhi è lo stato finale di beatitudine ed estasi che si prova una volta che tutti i precedenti 7 arti sono stati padroneggiati.

Così vediamo che la comprensione occidentale più comune dello yoga è in realtà solo 1/8 di ciò che lo yoga è in realtà.

Ma questo non significa che dobbiamo abbandonare le posture yoga.

Semplicemente ricordando che molti dei benefici dello yoga derivano da ciò che si fa con la mente, pur mantenendo una pratica regolare del asanas è probabilmente molto meglio di niente.

CAPITOLO 2:

I benefici dello Yoga per la salute


I praticanti regolari di yoga sperimentano una moltitudine di benefici per la salute.

Tuttavia, l’accento qui è posto su regolare Il che significa 5 o 6 volte a settimana, anche se solo per 15 minuti.

Andare a lezione una volta alla settimana limiterà i benefici che potreste ottenere includendo lo yoga nel vostro regime quotidiano di salute e fitness.

Il segreto dello yoga è una pratica regolare.

Le persone scelgono di praticare lo yoga per molti motivi diversi, alcuni usano il asanas semplicemente come una forma di esercizio (che sono), alcuni come un riscaldamento o un riscaldamento prima o dopo altre forme di esercizio come la corsa, alcuni mirano a perdere peso, costruire muscoli, recuperare da un trauma, prevenire futuri traumi, aumentare la flessibilità… la lista continua.

Ma in realtà non importa, perché i benefici sono infiniti e sono a disposizione di tutti.

I benefici per la salute più citati dello yoga includono una maggiore flessibilità, forza, equilibrio e postura.

Tuttavia, la pratica regolare dello yoga ha anche questi effetti positivi:

  • Riduce la pressione sanguigna.
  • Supporta la salute delle ossa e dei legamenti.
  • Aumenta la circolazione.
  • Potenzia il sistema immunitario stimolando il sistema linfatico.
  • Riduce lo stress attraverso la riduzione del cortisolo.
  • Riduce i sintomi della depressione.
  • Aiuta a sviluppare la forza mentale e la disciplina.

E molti altri ancora.

Alcune persone trovano che dormono meglio dopo aver praticato lo yoga, che affrontano meglio le situazioni di stress e che non hanno bisogno di includere tanta caffeina o alcol nella loro vita quotidiana.

Altri trovano che il dolore che provano stando seduti per lunghi periodi in un lavoro d’ufficio si risolve praticando yoga, mentre altri trovano sollievo dall’artrite.

I benefici sono davvero così ampi che non potrei elencarli tutti qui.

Ma lo yoga ha davvero qualcosa per tutti, e la parte migliore è che non è mai troppo tardi per iniziare.

CAPITOLO 3:

Diversi tipi di yoga


Ci sono molti tipi diversi di yoga, ognuno con diversi livelli di intensità.

Alcuni tipi si concentrano maggiormente sul respiro, mantenendo le posture per molto più tempo, e magari andando a tratti in profondità.

Altri tipi saranno più vigorosi, vi faranno sudare e potrebbero quasi essere considerato cardio.

Tuttavia, ci sono alcune cose che tutti gli stili di yoga hanno in comune.

Per esempio, tutte le lezioni di yoga finiranno con una sorta di sequenza di rilassamento, di solito in savasana Il consiglio finale è quello di non fare yoga, sdraiarsi sulla schiena e lasciarsi andare a una sensazione di profondo rilassamento.

Tutti gli stili di yoga mirano anche all’equilibrio come obiettivo primario.

Questo include la definizione più letterale di equilibrio, come l’equilibrio su un piede in varie pose, per bilanciare lo stiramento e il rafforzamento di tutti i muscoli in tutto il corpo.

Ogni posa è di solito seguita da una contro-posa in modo che i muscoli siano tesi in modo uniforme, evitando lesioni e migliorando l’allineamento del corpo.

Infine, uno degli obiettivi primari dello yoga è quello di bilanciare la mente concentrandosi sul respiro e sulla posa e lasciando andare i pensieri e le preoccupazioni quotidiane.

Il tipo di yoga che scegliete dipenderà dai vostri obiettivi, ma vale la pena essere di mentalità aperta e provare alcuni stili diversi prima di trovare quello che funziona.

Questa sezione darà una rapida panoramica dei tipi di yoga più comuni.

hatha

hatha yoga significa semplicemente yoga che consiste nella pratica fisica di asanas Lo yoga si pone in posizione, in contrapposizione alle varietà meditative e karmiche.

Tutti i tipi di yoga descritti di seguito si inseriranno di conseguenza sotto l’ombrello dello hatha Yoga.

Tuttavia, nell’occidente moderno, il termine hatha yoga è usato per descrivere classi che spesso sono amichevoli per i principianti a causa del loro approccio spesso più lento alle pose e alla respirazione.

Questo non significa che lo hatha Yoga debba essere sottovalutato. Esso costituisce la base del 99% delle lezioni di yoga occidentale.

L’hatha yoga è tra i migliori yoga per i principianti in quanto fornisce una solida introduzione allo yoga, insegnando tutte le pose più comuni. Clicca su Tweet

ashtanga

L’ashtanga yoga è uno stile potente che include il percorso a otto salti, con l’aspetto fisico del asanas che consiste in una sequenza memorizzata che viene ripetuta, idealmente, ogni mattina, 6 giorni a settimana.

La routine inizia con le ripetizioni dei saluti al sole e poi passa a una serie in piedi, per finire sul pavimento.

Sebbene i corsi avanzati siano estremamente avanzati e lontani dalla portata della maggior parte delle persone nella loro vita, esistono anche corsi per principianti.

L’ashtanga è lo stile perfetto per svegliare il corpo al mattino con i suoi vigorosi saluti al sole, allungando e aprendo la colonna vertebrale.

Una volta memorizzata la sequenza, sarete sorpresi di quanto velocemente il vostro corpo si abitua alle pose.

Mentre la maggior parte delle persone preferisce frequentare le lezioni di yoga che le stimolano con la varietà, la natura ripetitiva dell’ashtanga è deliberata. La routine diventa rapidamente terapeutica e permette di andare più a fondo nelle pose prima di quanto si possa fare con lezioni che seguono ogni volta una routine diversa.

vinyasa

Il vinyasa yoga, conosciuto anche come ‘flusso’ o vinyasa flow’ è stato adattato dall’ashtanga negli anni ’80, quindi ci sono alcune somiglianze di stile, in particolare la sequenza di saluto al sole.

Tuttavia, vinyasa non segue la stessa sequenza memorizzata come l’ashtanga.

Include una varietà leggermente più ampia di posture accessibili ai principianti, ma si muove attraverso di esse in uno stile fluido, seguendo il ritmo del respiro, e per questo motivo, può essere un allenamento vigoroso.

La maggior parte delle lezioni presso gli studi di yoga, se non specificato, si baserà su vinyasa.

bikram

Il bikram yoga è l’originale hot yoga, che segue una sequenza prestabilita di circa 105 gradi F e 40% di umidità.

Ci sono molte pose simili all’ashtanga e al vinyasa, ma senza la componente di flusso.

Anche se le prime lezioni sono sempre difficili se non si è abituati ad allenarsi con il caldo, il corpo si regola in modo sorprendentemente rapido.

Sicuramente vi farete una bella sudata in questa classe e lo amerete o lo odierete.

hot yoga

Se state partecipando a una lezione di yoga ambientata in una stanza deliberatamente riscaldata ma non seguendo specificatamente la sequenza di pose bikram, state facendo yoga a caldo.

In sostanza, yoga, in un luogo caldo.

Non è uno stile tradizionale in quanto tale, poiché qualsiasi stile di yoga può essere praticato in un luogo caldo. Ma, i sostenitori del hot yoga parlano dei benefici specifici della pratica al caldo, come l’aumento della flessibilità e la natura disintossicante dell’eccessiva sudorazione.

Come bikram, ci vuole qualche lezione per abituarsi al caldo prima di poter decidere se è per te o no.

Yoga di potenza

Come il ‘hot yoga’, il ‘power yoga’ non è uno stile tradizionale di yoga, ma è una forma di yoga riconosciuta in occidente come una forma di yoga incentrata sulla forza e la resistenza.

Se siete alla ricerca di un allenamento con molta attenzione al core, allora il power yoga è la strada da seguire.

iyengar

Lo iyengar yoga tende ad essere una classe più lenta e meditativa, ma questo non significa che sia facile. Le pose si tengono per un tempo più lungo rispetto ad altri stili e quindi l’attenzione si concentra sulla posizione, l’allineamento del corpo e l’approfondimento della posa.

Vengono utilizzati molti oggetti di scena, come ad esempio rinforzi e blocchi, per aiutarvi a rimanere in posizione.

iyengar è tra i migliori yoga per i principianti che imparano le pose grazie alle sue prese più lunghe e si concentrano sull’allineamento.

yin

Lo yin yoga è forse il più amichevole per i principianti, poiché il ritmo è lento e le pose sono tenute per un lungo periodo di tempo (da 30 secondi a 5 minuti), in modo da potersi concentrare su ciò che sta accadendo.

Tuttavia, le posture sono focalizzate sullo stretching, quindi non ci sono benefici di forza dallo yin yoga. Si tratta di una pratica di stretching profondo, rilassante e meditativa che lascia sicuramente la sensazione di “zenned out”.

different yoga poses to do at homedifferent yoga poses to do at home

Yoga vs. Pilates

Yoga e Pilates sono simili.

Tuttavia, sono essenzialmente molto diverse.

E, per dare ad entrambi il rispetto che meritano, è importante capire le differenze.

  • Lo yoga è molto, molto più antico, come spiegato in precedenza in questa guida, originario dell’Antica India, mentre il Pilates è stato sviluppato negli anni Venti da Joseph Pilates.
  • Lo yoga è una filosofia con linee guida per tutti gli aspetti della vita di una persona, mentre il Pilates, pur riconoscendo la necessità di una mente forte per avere un corpo forte, è puramente fisico.
  • Lo yoga prevede una maggiore attenzione alla flessibilità, mentre il Pilates si concentra quasi esclusivamente sull’allineamento e sulla forza di base. Così, mentre lo yoga si traduce anche in un aumento della forza, la forza viene acquisita nel tempo man mano che si diventa più completi nelle posture e viene bilanciata con un aumento della flessibilità.
  • Entrambi usano il respiro per praticare il controllo, ma lo yoga usa il respiro per scopi più meditativi e spirituali attraverso la promozione della disciplina, mentre il Pilates si concentra sulla forza di volontà e sulla disciplina per promuovere la forza fisica.

Di conseguenza, se il Pilates o lo yoga o una combinazione dei due (yogalates) fa per voi, dipende in ultima analisi dai vostri obiettivi, ma entrambi possono essere allenamenti fantastici!

CAPITOLO 4:

Come iniziare una pratica yoga a casa


yoga at homeyoga at home

Lo yoga è forse una delle forme di esercizio più semplici da fare da casa propria, o dalla propria camera d’albergo o anche dal campeggio!

È così comodo stendere il tappetino da yoga ovunque ci si trovi che non si hanno scuse per non praticare regolarmente.

Che sia la prima cosa che fate la mattina o l’ultima cosa che fate la sera, lo yoga può essere incluso senza problemi nella vostra routine quotidiana.

Anche iniziare a praticare a casa è facile. Per cominciare, seguite questi passi fondamentali:

  • Acquistate un tappetino per lo yoga (alla fine di questa guida c’è un elenco di alcune ottime opzioni tra cui scegliere).
  • Scegliete dei vestiti comodi ed elasticizzati che non limitino i vostri movimenti. I migliori vestiti per lo yoga sono quelli in cui vi sentite più a vostro agio, che si tratti di leggings e top corti o pantaloncini e una t-shirt.
  • Scegliete uno spazio per stendere il vostro tappetino da yoga dove potete allargare le braccia e alzarvi sopra la testa senza schiantarvi contro nulla.
  • Scegliete una classe per principianti da seguire su YouTube o un’applicazione di yoga.

Facile, vero?

Tuttavia, per ottenere il massimo dalla pratica dello yoga e garantire un miglioramento continuo e sicuro, vale la pena di mettere in chiaro alcune altre cose.

Vai almeno a qualche lezione in uno studio

Anche se praticare yoga a casa è ottimo dal punto di vista del portafoglio e del tempo di viaggio, è vantaggioso, e più sicuro, andare almeno a una manciata di lezioni con un insegnante di yoga addestrato quando si inizia.

Questo perché, anche se l’insegnante di yoga al telefono spiega l’allineamento della postura nei minimi dettagli, può essere molto difficile sapere se si è effettivamente nella posizione corretta senza la prospettiva esterna di qualcun altro.

Potreste pensare di avere la schiena dritta in quell’asse, ma in realtà state cedendo ai fianchi!

Un insegnante di yoga addestrato vi aiuterà ad impostare le varie posizioni in base alla vostra flessibilità e al vostro livello di forza, oltre ad assicurarsi che siate correttamente allineati in modo da non ferirvi.

Una volta che hai familiarità con le posture e come si sentono quando sei nel giusto allineamento, puoi portare la tua pratica a casa e perseguire i tuoi obiettivi yoga lì, sicuro nella consapevolezza che non ti farai male torcendoti troppo!

Quando mangiare

Una regola generale è quella di fare uno spuntino 2 ore prima della pratica dello yoga in modo che il vostro cibo abbia avuto la possibilità di digerire.

Tuttavia, lo yoga mattutino viene praticato di solito a stomaco vuoto. Se dovete mangiare qualcosa entro quelle 2 ore, assicuratevi che sia leggero e facile da digerire, poiché uno stomaco pieno ostacolerà sicuramente la vostra pratica.

Un pezzo di frutta, una barretta di muesli, un piccolo panino o un frullato sono tutte ottime idee.

Per lo stesso motivo, bevete regolarmente piccole quantità, ma non bevete molto prima di una lezione o durante la lezione. Soprattutto nello hot yoga, perché potreste semplicemente riportarlo su!

Quando praticare Yoga

Il momento migliore della giornata per praticare lo yoga è ogni volta che potete impegnarvi regolarmente a scendere e a sporcarvi con il tappetino da yoga.

Tradizionalmente, lo yoga veniva praticato la mattina presto.

Tuttavia, la maggior parte dei benefici possono ancora essere ottenuti dalla pratica in qualsiasi momento della giornata, a patto che la pratica sia regolare.

L’unica cosa da tenere a mente è quanto facilmente vi addormenterete dopo una vigorosa sessione di yoga serale!

Come praticare spesso lo Yoga

Come per ogni nuova forma di esercizio, probabilmente troverete alcuni muscoli che non sapevate esistessero!

Potete aspettarvi di sentirvi un po’ doloranti dopo le prime lezioni, perché, oltre a stressare i muscoli attraverso le posizioni che portano il peso, probabilmente li stirerete un po’ di più di quanto siete abituati.

Lo yoga ripete le pose per tutta la classe in modo che ogni volta che si torna a una posa, si sta allungando un po’ di più rispetto alla volta precedente.

Noterete che i vostri tendini non si sono mai sentiti così ben tesi! I vostri polsi dovranno acquisire un po’ di forza per sopportare il vostro peso e non vorrete esagerare.

Quindi, cominciate gradualmente. Iniziate con circa tre lezioni di 15 minuti a settimana e costruite gradualmente.

Quale stile praticare

Questo dipende dai vostri obiettivi, vale a dire, se state cercando di migliorare la flessibilità, la forza, di recuperare da un infortunio, o semplicemente di raccogliere la moltitudine di benefici che si possono ottenere dalla pratica dello yoga.

Come principiante, potreste scoprire che le lezioni di yoga più veloci sono troppo veloci e siete sempre un passo indietro fino a quando non avete più familiarità con le posture e sapete come muovervi al loro interno.

Quindi, le lezioni a ritmo più lento sono il miglior punto di partenza.

Qualsiasi classe che dichiara di essere hatha yoga sarà di solito un buon punto di partenza per un principiante. Lo iyengar yoga è fantastico anche per i principianti grazie all’enfasi che pone sull’allineamento.

Tuttavia, il modo migliore per capire quale stile ti piace è provarli! A meno che uno studio non sia specializzato in un tipo specifico di yoga, la maggior parte avrà classi di stili diversi che vi permetteranno di provarli fino a quando non troverete uno stile che vi piace.

Su YouTube ci sono anche molte, molte classi diverse dove si può avere un buon feeling con i diversi stili.

Se non siete ancora sicuri di quale stile:

Il miglior Yoga per la perdita di peso

Qualsiasi tipo di yoga può essere ottimo per la perdita di peso se lo si pratica regolarmente e si osserva ciò che si mangia al di fuori delle lezioni, poiché lo yoga vi collega al vostro corpo in un modo che vi rende consapevoli della vostra vera fame e meno probabilità di mangiare inutilmente per abitudine.

Tuttavia, in generale, più la classe è fisicamente impegnativa, meglio sarà per la perdita di peso.

Lo Hot yoga e il bikram yoga stressano il corpo in modi unici, che si è detto aiutino a perdere peso. Assicuratevi solo di rimanere idratati!

Il Power yoga e il vinyasa sono ottime scelte per la perdita di peso, poiché sono focalizzati sulla forza e di solito finiscono per essere un allenamento piuttosto faticoso!

Il miglior yoga del mattino

Praticamente qualsiasi yoga va bene per la mattina. Non si può sbagliare a fare yoga al mattino, perché tutte le lezioni e le serie sono progettate per riscaldarti lentamente e riscaldarti alla fine.

Potete controllare quanto è vigorosa la vostra pratica dalla velocità con cui vi muovete nelle posture e da come respirate.

Fare qualche saluto al sole con un respiro profondo è probabilmente meglio di un caffè per svegliarvi!

Quindi, sia le lezioni di ashtanga che quelle di vinyasa saranno un’ottima scelta per la mattina.

Il corso Quick Start Morning Flow di yogi cattivo è un’ottima opzione.

Il miglior Yoga per la flessibilità

Tutto lo yoga è ottimo per la flessibilità!

Se la vostra flessibilità non migliora lentamente con la pratica ripetuta dello yoga, state facendo qualcosa di sbagliato!

Tuttavia, ci sono alcune cose su cui ci si può concentrare.

Provate a tenere le pose un po’ più a lungo, a respirare a lungo e a rilassarvi fino a quando non vi sentirete sprofondare un po’ più profondamente nella posa.

Basta conoscere i limiti del proprio corpo e non esagerare.

Come per tutte le pose yoga, va bene essere un po’ scomodi (in realtà è proprio questo il punto!), ma se iniziate a sentire un dolore reale, tiratevi indietro.

Qualsiasi stile di yoga che tenga le pose per un po’ più a lungo, come lo yin, sarà ottimo per la flessibilità.

Le migliori pose yoga per il dolore lombare

Lo yoga è fantastico per porre rimedio a tutti i tipi di mal di schiena grazie ai suoi effetti lubrificanti sulla colonna vertebrale, allungare e rafforzare la schiena.

Alcune pose, in particolare, sono ottime per dare un sollievo immediato.

La posa del gatto e della mucca comporta l’essere a quattro zampe e inarcare e immergere la schiena lentamente (come un gatto e una mucca!) a tempo con il respiro.

Posizione del bambino (usato anche nel Pilates come posizione di riposo) è anche un’ottima posizione, fornendo un leggero allungamento, pur essendo estremamente rilassante, e torsioni in posizione supina Fornisce più allungamenti leggeri per la parte inferiore della colonna vertebrale che possono alleviare la tensione che si è accumulata nel corso della giornata.

Fondamentalmente, non si può sbagliare quando si usa un po’ di yoga leggero per affrontare il mal di schiena! Yoga con Adriene ha un video specifico per il mal di schiena.

Migliori pose yoga per gli addominali

Quasi tutte le sequenze di yoga funzioneranno in una certa misura.

Tuttavia, alcune pose si rivolgono al nucleo e agli addominali in modo specifico. navasana oppure posa della barca , tavola , and delfino devono essere alcune delle migliori pose yoga di ab-firing, specialmente se usate come parte di una routine di flusso che si muove lentamente dentro e fuori le pose ripetutamente.

yogi cattivo ha alcuni buoni video per il lavoro sugli addominali come questo:

…e anche il kino yoga ha dei video di grande impatto come questo.

Le migliori pose yoga per la forza

Qualsiasi posizione yoga che comporti la resistenza alla gravità in qualche modo, cioè, non si è seduti o sdraiati a terra, richiederà in qualche modo la forza.

Tenere semplicemente il cane verso il basso per più di qualche respiro richiede forza nella parte superiore del corpo.

Tuttavia, alcune pose sono più impegnative di altre. Le pose di cui sopra, barca, tavola e delfino, sono tutte pose fantastiche per aumentare la forza.

Altri includono utkatasana Il momento migliore per praticare lo yoga è quando puoi impegnarti regolarmente a scendere e a sporcarti con il tappetino da yoga, o a posare sulla sedia, che è ottimo per i quadricipiti, l’angolo laterale allungato che usa quasi tutto, e il guerriero posa.

E infine, se hai bisogno di un po’ di motivazione in più:

Sfide di 30 giorni

Impegnarsi per 30 giorni di yoga è un modo popolare per cementare la propria pratica e raccogliere i frutti di una pratica regolare.

La maggior parte delle persone trovano che una volta trascorsi i 30 giorni, vogliono continuare a praticare ogni giorno.

Alcune grandi risorse sono disponibili se volete fare una sfida di 30 giorni da soli.

  • Yoga con Adriene ha 30 giorni di lezioni disponibili su YouTube in modo da poter iniziare la sfida dei 30 giorni in qualsiasi momento, indipendentemente dal fatto che vi siate persi la sua sfida annuale di gennaio.
  • kino yoga fornisce 30 giorni di lezioni su YouTube che si concentrano su una sola postura, rendendola una serie perfetta per i principianti. Il kino è una leggenda nel mondo dello yoga e il vero affare quando si tratta di insegnanti di yoga. Kino fornisce i migliori allenamenti yoga per chi vuole entrare nell’ashtanga.
  • yogi cattivo alias Erin Motz è una fantastica insegnante di yoga per principianti, poiché spiega in dettaglio il necessario allineamento di ogni postura. La sua sfida di 30 giorni è molto popolare e viene altamente raccomandata. Erin fornisce alcuni dei migliori allenamenti yoga per gruppi muscolari mirati come gli addominali.

practice yoga in bedroompractice yoga in bedroom

App yoga

Yoga quotidiano

Con la sua libreria di pose per la ricerca di posture che non conoscete, in combinazione con la sua varietà di contenuti video con istruzioni vocali, Yoga quotidiano soddisferà tutte le vostre esigenze quotidiane di pratica yoga.

Ha più di 200 video tra Pilates e meditazione, così non vi annoierete e più di 500 pose yoga con istruzioni vocali per assicurarvi di sapere esattamente cosa state facendo.

Questa è una delle migliori applicazioni yoga in assoluto.

Yoga con Adriene

Simile alle lezioni sul suo canale YouTube e non solo, lo Yoga con l’app di Adriene ti permette di avere Adriene in tutto il suo splendore di insegnante sul tuo telefono, ovunque tu scelga di praticare.

Ha una vasta gamma di classi per tutti i livelli e lunghezze e con diversi focus, tra cui alcune classi specifiche per il riscaldamento e per il warm up e warm down.

I suoi seguaci rimangono per la sua personalità stravagante e la sensazione di connettersi con il tuo insegnante, quindi se stai cercando un’applicazione che sia un po’ più umana di una voce senza volto, Yoga con Adriene è una delle migliori applicazioni yoga in circolazione.

Giù Cane

Giù Cane fornisce grandi contenuti gratuiti con la possibilità di passare a contenuti a pagamento.

Il vantaggio delle classi di Giù Cane è che sono personalizzabili in modo da poter scegliere la lunghezza e la velocità della classe in base ai propri obiettivi quotidiani.

Potrebbe non fornire abbastanza istruzioni per i principianti, ma se avete un po’ di yoga all’attivo e state cercando un’applicazione gratuita, questa è un’ottima scelta.

CAPITOLO 5:

Attrezzature per lo yoga


Se hai appena iniziato, o sei un minimalista frugale come me, potresti non aver bisogno di andare a comprare tutte le campane e i fischietti che l’industria dello yoga ha creato.

La bellezza dello yoga sta nella sua semplicità e nel fatto che non c’è bisogno di tutta una serie di cose costose per praticarlo.

Se volete davvero arrivare alle basi, in senso stretto, non avete bisogno di attrezzature speciali per praticare lo yoga, solo di vestiti comodi e di una sezione piatta del pavimento.

Tuttavia, al minimo indispensabile, investire in un buon tappetino renderà il vostro yoga molto più piacevole e potrebbe aiutare a rimanere motivati.

Le migliori stuoie di yoga

Alcune delle migliori marche di yoga includono lululemon , Giada , liforme , and manduka Ma ce ne sono molti, molti altri tra cui scegliere a seconda dei vostri criteri.

Il miglior marchio yoga per voi potrebbe essere quello che dà priorità alle pratiche locali ed ecologiche o quello che offre le migliori garanzie.

Quando si tratta di acquistare il vostro tappeto, pagare un piccolo extra per la massima qualità ne vale la pena.

Un buon tappetino da yoga durerà molti anni mantenendo la sua presa, l’ammortizzazione e la durata.

I tappetini per lo yoga di migliore qualità sono anche tipicamente realizzati con materiali più ecologici (e a misura d’uomo) e non tossici.

Molti negozi in stile Walmart e K-mart hanno in magazzino marchi più economici che semplicemente non sono abbastanza maneggevoli per qualsiasi pratica yoga duratura, si deteriorano rapidamente e non sono fatti dei materiali più amichevoli.

Probabilmente, anche se gli antichi yogi non usavano i tappetini, non si sono concentrati eccessivamente sul asanas con maggiore enfasi sulla meditazione e sul lavoro con il respiro.

In alcune tradizioni yoga come l’ashtanga, lo yoga è stato tradizionalmente praticato su tappeti. Anche le pelli degli animali venivano usate per la loro presa, o lo yoga veniva semplicemente praticato sull’erba.

Al giorno d’oggi, con lo yoga praticato in studi con pavimenti in legno, o a casa sul tappeto, i tappetini per lo yoga a mano possono rendere le cose molto più facili!

Ho provato a tenere un cane con la testa in giù su un tappeto scivoloso – non è divertente!

Il miglior tappetino da yoga per uno yogi principiante dipenderà dalle preferenze individuali, ma alla fine della giornata, i criteri affidabili includono:

  • Buona presa
  • Materiale durevole e di lunga durata
  • Materiale naturale, non tossico
  • Una ragionevole quantità di ammortizzazione (min 4mm)
  • Abbastanza lungo per la vostra altezza

Questi sono alcuni dei migliori tappetini per lo yoga oggi sul mercato:

Stuoia di giada di livello 1 Yoga per principianti

Si tratta di un’opzione a prova di errore per i principianti, che soddisfa tutti i requisiti ad un prezzo estremamente basso.

I grandi di Giada devono essersi resi conto che non tutti i principianti possono pagare i migliori euro per un tappetino da yoga, ma allo stesso tempo hanno comunque diritto a un’esperienza coinvolgente e non tossica.

A 4 mm questo tappetino da yoga si adatta perfettamente al disegno di legge. Non durerà per sempre, ma quando si consumerà sarai dipendente dallo yoga e pronto a passare a qualcosa che durerà per tutta la vita!

Stuoia Yoga Armonia di Giada

Se sei abbastanza sicuro che tu e lo yoga siete in cerca di una relazione più seria, la Giada Harmony è il miglior tuttofare della serie Giada.

È fatto di gomma naturale di alta qualità e di provenienza sostenibile, quindi è completamente biodegradabile e fornisce una buona quantità di cuscino (5 mm) e una presa superiore rispetto alla maggior parte degli altri tappetini.

Tuttavia, poiché è biodegradabile, il tappeto si romperà nel tempo e deve essere tenuto lontano dal sole. Ma questa è una buona cosa se si ha a cuore l’ambiente!

Tappetino di benvenuto manduka Yoga e Pilates

Simile al livello 1 di giada, questo è un tappetino per principianti con la presa e l’ammortizzazione necessarie, ma a un prezzo conveniente. Realizzato in TPE con una produzione ecologica e colle non tossiche.

manduka eKO Yoga e Pilates Mat

Questo tappetino yoga è un’altra opzione a prova di errore, essendo fatto al 100% di materiali naturali e provenendo da alberi della gomma non amazzonici, è di buon valore, imbottito e maneggevole.

Non durerà per sempre, ma è ancora considerato il tappeto naturale più duraturo sul mercato.

manduka Pro Yoga e Pilates Mat

Questo è un tappetino serio e pesante.

È uno dei tappetini più costosi sul mercato, MA è l’unico tappetino che dovrete mai comprare, garantito per tutta la vita e che vi farà fare forme per molti anni a venire.

Non è naturale al 100% ma non è atossico e non contiene lattice. Questo è il miglior tappetino per lo yoga in assoluto, se siete felici di anticipare i soldi per un impegno a vita nello yoga.

Tappetino Yoga reversibile Gaiam

I tappetini Gaiam sono tra i migliori sul mercato. Questo tappetino reversibile ha uno spessore di 5 mm ed è realizzato in PVC non tossico, privo di 6P. Leggero e resistente pur essendo ben imbottito e maneggevole, questo tappetino è una buona scelta per i principianti alla ricerca di un design di stampa jazzy.

Zampe Yoga

E finalmente qualcosa di leggermente diverso per tenerci sulle spine…

Le Zampe Yoga sono un’altra opzione, essendo piccole, leggere e ultra-trasportabili, possono essere una soluzione per gli yogi in viaggio.

Anche se non permettono di ammortizzare le articolazioni contro il terreno che possono essere scomode in alcune posizioni, vi permetteranno di fare molte pose yoga senza bisogno di un tappetino.

CAPITOLO 6:

Alcuni consigli finali prima di diventare uno Yogi a pieno titolo


Pulizia

Una volta che avrete investito nel vostro tappetino da yoga, vorrete mantenerlo pulito.

La maggior parte dei tappetini per lo yoga sono forniti con le istruzioni per la pulizia, ma in caso di dubbio, uno spruzzo veloce con un detergente vegetale diluito o semplicemente acqua con qualche goccia di olio essenziale antibatterico (come l’albero del tè o l’eucalipto) farà il resto.

Pulisci con un panno umido e sei a posto.

Altre attrezzature

Più avanti nel gioco, le cose che potrebbero essere utili per aiutarvi a progredire possono essere una cinghia che colmerà il divario tra le mani e i piedi in determinate posizioni di rilegatura, e dei rinforzi che forniscono un supporto extra in posizioni scomode o possono essere utilizzati per lo stretching.

Un normale asciugamano da bagno è consigliato se andate a una lezione di yoga caldo per assorbire un po’ del sudore che vi colerà letteralmente di dosso.

Una volta che il vostro asciugamano è un po’ umido e le vostre mani e piedi sono sudati, vi attaccherete all’asciugamano così come a qualsiasi tappetino da yoga.

Alcuni siti web che affermano di essere le migliori marche di yoga vi diranno che i migliori vestiti per lo yoga sono quelli che costano molti euro e che hanno etichette costose. Se questa è la vostra marmellata, allora lululemon ha una vasta gamma tra cui scegliere.

Tuttavia, nulla di tutto ciò è necessario, basta indossare ciò in cui ci si sente più a proprio agio.

Abbiamo chiesto agli esperti

Jennie LeeJennie Lee

Jennie Lee

Jennie Lee è l’autrice di “BREATHING LOVE”: Meditazione in azione” e del premiato “VERO YOGA: Praticare con gli Yoga Sutra per la felicità e la realizzazione spirituale”. Yoga-terapista certificato e coach di vita spirituale da oltre 20 anni. www.jennieleeyogatherapy.com

Qual è il consiglio finale che daresti a un principiante completo nello Yoga?

C’è una giusta forma di pratica per tutti, da quella più dolce e introspettiva a quella più rigorosa ed esternalizzata. Non paragonatevi a nessun altro. Esplorate molte classi e insegnanti fino a trovarne uno che vi faccia sentire felici e a vostro agio. E poi continuate ad ampliare le vostre conoscenze attraverso la lettura degli insegnamenti più profondi e l’incorporazione dello yoga nella vostra vita.

JulianaJuliana

juliana

juliana è stata istruttrice di yoga, Pilates e fitness per oltre 8 anni. Insieme a suo marito Mark, gestisce un marchio di lifestyle yoga da viaggio Boho Bella così come un Canale Youtube .

Qual è il consiglio finale che daresti a un principiante completo nello Yoga?

Pazienza… imparate a capire veramente cosa significa per voi. Il vostro corpo sarà spinto attraverso molti momenti di beatitudine ma anche di frustrazione, dolore e disagio.

Quindi siate pazienti con il vostro corpo, siate pazienti con la vostra mente. Fa tutto parte del viaggio e se semplicemente respirate e vi arrendete al processo, vi renderete conto che qualsiasi reazione o sentimento negativo è temporaneo, ma i risultati cambiano la vita.

Sarah BethSarah Beth

sarah beth

sarah beth è una madre, moglie e insegnante di yoga che conduce oltre 350.000 yogi attraverso video yoga online per diventare più forti, più sani e più felici. Saluta Sarah a sarahbethyoga.com and Canale Youtube .

Qual è il consiglio finale che daresti a un principiante completo nello Yoga?

Tutti noi abbiamo iniziato come principianti, sia nella vita, nello yoga o nella scrittura o davvero, abilità/forza in qualsiasi forma!

Nessuno ha detto al bambino “Non riesci nemmeno a camminare, quindi smettila di provarci! Invece ti hanno applaudito ad ogni passo (o inciampo) del percorso. Confidate nel fatto che, finché sarete coerenti, non sarete più principianti, e smettete di concentrarvi sulla destinazione, e concentratevi invece sulla crescita. È molto più gratificante.

five different yoga posesfive different yoga poses

Quindi, si spera che vi sentiate ben informati e pronti a dare una chance allo yoga nel vostro salotto!

È un lavoro così facile da fare da casa che non ci sono scuse per non provarlo!

Come sempre, sentitevi liberi di lasciare un commento e assicuratevi di abbonarvi!

Annett Fiedler

Written by

Ciao! Mi chiamo Annett Fiedler e sono una fanatica di FITNESS confessata! Mi piace tenermi in forma, ma capite che l'esercizio fisico non è sicuramente la tazza di tè di tutti gli altri! Il mio sogno è che le mie informazioni sul fitness e gli allenamenti a casa per principianti scatenino in tutti voi l'amore per il fitness.